giovedì 14 settembre 2017

Forse non sapevi che...

Mi sono sempre chiesta se le sabbie mobili esistessero davvero.... Nei film si salvano sempre tutti tirandosi fuori con una corda!!!



Non fidandomi dei film mi sono documentata un po e......

Procediamo con ordine. 
Cosa sono le sabbie mobili?

Le sabbie mobili sono un miscuglio di sabbia, argilla e altri elementi minori. All'apparenza sono solide, ma in realtà contengono al loro interno molta acqua. 

La presenza di molta acqua fa si che l'attrito tra le particelle di sabbia si annulli quando vengono sollecitate (p.e. quando un oggetto abbastanza pesante ci cade dentro). In pratica le particelle si comporteranno come un liquido. Per questo motivo le sabbie mobili fanno sprofondare.

Inoltre, come ho detto prima, c'è sempre anche dell'argilla. L'argilla è formata da particelle più fini della sabbia e tende ad aderire facilmente ad un oggetto che finisce all'interno delle sabbie mobili (questa descrizione non è molto scientifica, ma spero che sia comprensibile). Questo comportamento fa si che sia difficile liberarsi dalle sabbie mobili, anzi è quasi impossibile uscirne da soli. La forza necessaria, anche solo per liberare i piedi, è veramente molto alta. 

Detto questo è bene sottolineare che è anche praticamente impossibile sprofondare fino alla testa, come succede nei film. Quando la sabbia torna a mischiarsi di nuovo con l'acqua i corpi tendono a tornare in superficie.

E fin qui ci siamo: è difficilissimo sprofondare completamente e "sparire" nelle sabbie mobili come è difficilissimo liberarsi da soli.


Che fare quindi?
Si può solo stare fermi, così la sabbia torna a mescolarsi all'acqua più velocemente, e aspettare i soccorsi.

Carla